Pillola antivirale Pfizer: Ema approva immissione in commercio

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPrint this pageEmail this to someone

L’Agenzia europea del farmaco Ema ha ricevuto la richiesta di autorizzazione all’immissione in commercio (Aic) per molnupiravir (Lagevrio*), la pillola antivirale per il trattamento di Covid-19 negli adulti, sviluppata da Merck Sharp & Dohme (Msd, Merck in Usa e Canada) in collaborazione con Ridgeback Biotherapeutics.
L’Ema valuterà i benefici e i rischi del farmaco orale sperimentale «in tempi ridotti – sottolinea l’ente regolatorio Ue – e potrebbe emettere un parere entro settimane, se i dati presentati sono sufficientemente solidi e completi da dimostrare l’efficacia, la sicurezza e la qualità del medicinale.
Se l’Ema concluderà che i benefici della pillola Lagevrio superano i suoi rischi nel trattamento del Covid-19, raccomanderà di rilasciare una Aic. La Commissione europea accelererà quindi il suo processo decisionale – evidenzia l’agenzia – al fine di concedere un’autorizzazione valida in tutti gli Stati membri dell’Unione europea e dello Spazio economico europeo entro pochi giorni».

Leggi anche:   Baviera decreta lockdown 3 settimane e stop mercatini Natale. Altre misure in Europa