Scuola: nomine supplenti graduatorie Gps, ennesimo flop del ministero. Lo denuncia Anief

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPrint this pageEmail this to someone

Nomine supplenti scarse, protesta sindacato Anief. «Quest’anno sono state pochissime le nomine da
graduatorie provinciali per le supplenze (Gps) di prima fascia, peraltro pochissime delle quali su disciplina comune, a fronte di una quantità spaventosamente alta di cattedre senza titolare: stando ai numeri, si può tranquillamente asserire che la procedura delle Gps 2021, così come impostata dal ministero dell’Istruzione, si è rivelata un clamoroso flop».

A sostenerlo è l’Anief, dopo la pubblicazione dei dati ufficiali sulle assunzioni finalizzate alla collocazione a tempo indeterminato, 11.997, che si sono realizzate attraverso questo percorso di reclutamento. Il sindacato ricorda
che ha sempre contestato l’uso limitata alla sola prima fascia delle Gps: «molti docenti che hanno svolto i tre anni minimi di servizio a tempo determinato richiesti risultano infatti collocati anche nella seconda fascia delle stesse Gps e pur avendo i titoli adeguati sono stati esclusi in partenza. Come bisognava rimuovere tutti i paletti previsti per l’accesso al ruolo dalle Gps, in quanto non utili allo scopo dell’effettiva copertura del maggior numero posti vacanti e disponibili sin dal prossimo anno. Il problema congenito del precariato, quindi, non può passare per questo genere di reclutamento, con limitazioni gratuita delle assunzioni e affidandosi a concorsi lunghi ed impostati principalmente per selezionare oltremodo piuttosto che valutare le preziosissime competenze e conoscenze acquisite sul
campo dopo anni, se non decenni, di servizio da supplente», afferma il sindacato Anief.

Leggi anche:   Gaza: Hamas e Israele sarebbero d'accordo per un governo ad interim senza il loro controllo

Calendario Tweet

luglio 2024
L M M G V S D
« Giu    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031