Ruby ter, processo a Siena: difesa Berlusconi chiede di sentire 3 testimoni

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPrint this pageEmail this to someone

I legali di Silvio Berlusconi, imputato alla ripresa oggi del processo Ruby ter a Siena, che vede imputato Silvio Berlusconi, ha chiesto che vengono sentiti tre nuovi testi. La richiesta è stata fatta al nuovo collegio del tribunale, al suo debutto, oggi 21 ottobre 2021, dopo che il presidente dello stesso è cambiato. A presiedere il collegio è ora Simone Spina.

Il tribunale è in camera di consiglio per decidere in merito alla richiesta della difesa di Berelusconi di sentire i tre nuovi testi. A Siena Berlusconi è imputato per corruzione in atti giudiziari insieme al pianista senese di Arcore, Danilo Mariani. Quest’ultimo lo scorso 13 maggio è stato già condannato per falsa testimonianza a due anni di reclusione, con la sospensione condizionale della pena dopo che il tribunale ha deciso di sdoppiare il processo, stralciando la posizione di Berlusconi e anche quella di Mariani per l’accusa di corruzione.

Il leader di Fi, secondo la tesi d’accusa della procura, avrebbe pagato Mariani per indurlo a falsa testimonianza sulle serate ad Arcore. Il processo era arrivato già nel 2020 alle battute finali – con le richieste del pm e le arringhe degli avvocati – ma la richiesta del Cavaliere di rendere spontanee dichiarazioni in aula e quelle della sua difesa di rinviare le udienze per legittimo impedimento a causa dello stato di salute di Berlusconi, hanno fatto slittare più volte le udienze.

Ernesto Giusti

Leggi anche:   Variante Omicron: anche il Giappone chiude le frontiere