Firenze: minacce in chat. 45enne denunciato dalla Digos: aveva un arsenale di armi bianche

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPrint this pageEmail this to someone

«Servono kamikaze qui… che si fanno saltare insieme a uno di questi politici criminali corrotti…», è quanto postato nella notte da un utente su una chat nella quale vengono pacificamente scambiate opinioni e notizie sull’evoluzione della pandemia. La Digos di Firenze, come recita un comunicato della Questura, ha individuato e perquisito la persona ritenuta autrice del post: si tratta di un 45enne fiorentino già noto alle Forze di Polizia. Nella sua abitazione gli investigatori hanno scoperto un piccolo arsenale di armi bianche: coltelli di varie dimensioni e tipologie, alcuni pugnali, un machete, un’accetta, tirapugni, un manganello telescopico, stelle con lame e punte affilate e perfino una pistola ad aria compressa priva però del previsto tappo rosso.

L’uomo, che avrebbe ribadito di non aver mai avuto intenzione di portare avanti alcuna forma di protesta violenta, no vax e non green pass, è stato al momento denunciato per i reati di detenzione abusiva di armi e minacce.

La DIGOS, conclude il comunicato, continua la sua attività di prevenzione e contrasto contro queste forme di violenza che di fatto limitano e impediscono la libertà di pensiero di tutti coloro che, con coscienza e senso civico, esprimono liberamente la loro opinione su tematiche di grande interesse sociale.

Gilda Giusti

Leggi anche:   Vaccino Pfizer: fornisce ottima protezione da Covid, ma dopo 90 giorni potrebbe calare