Lampedusa: ennesimo maxisbarco, porti aperti, arrivano altri 100 clandestini

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPrint this pageEmail this to someone

Nonostante la scarsa attenzione dell’Ue il governo italiano continua la politica dei porti aperti e i trafficanti di uomini ne approfittano per indirizzare sulle nostre coste migliaia di disperati. Nessun ostacolo da autorità e magistratura. Maxi sbarco a Lampedusa, dove nella notte un barcone con 100 persone a bordo tra cui 16 donne e 13 minori, di presunta nazionalità tunisina, è riuscito a eludere i controlli e approdare autonomamente al molo commerciale. I migranti sono stati rintracciati quando erano già a terra dai militari della Guardia di finanza. Il barcone è stato posto sotto sequestro e i migranti, dopo un primo triage sanitario, condotti all’hotspot di contrada Imbriacola. Si tratta del secondo approdo dopo giorni di tregua dovuta alle cattive condizioni meteo. Ieri in 20, tra cui una donna e due minori, erano stati rintracciati dal pattugliatore delle Fiamme gialle a una decina di miglia dalle coste dell’isola.

Leggi anche:   Green pass: a quota 100 milioni. Accelerazione negli ultimi giorni