Firenze, movida: controlli antialcol in Santa Croce, chiusi 5 minimarket. Nardella: «E’ solo l’inizio»

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPrint this pageEmail this to someone

Operazione della polizia municipale contro la vendita abusiva di alcolici nella zona di Santa Croce: venerdì sera, 24 settembre 2021, sono scattate sanzioni e chiusure per 5 minimarket. Al blitz presenti l’assessora alla sicurezza urbana Benedetta Albanese e il comandante della pm Giacomo Tinella. Complessivamente emesse cinque sanzioni per vendita di alcolici dopo le 21 in area Unesco. Oltre alla multa, i titolari degli esercizi subiranno anche la chiusura del negozio.

Nei guai è finito anche un venditore abusivo, sorpreso mentre vendeva bottiglie di birra proprio di fronte alla scalinata della basilica di Santa Croce. L’uomo è stato sanzionato dagli agenti che gli hanno anche sequestrato 72 bottiglie da mezzo litro ciascuna. L’operazione – fa sapere Palazzo Vecchio – alla quale hanno partecipato 26 tra agenti e ispettori in borghese e in divisa è scattata alle 21 ed è proseguita fino a tarda notte. Le pattuglie sono intervenute nei confronti dei titolari di altri due minimarket recidivi (uno in via Ghibellina l’altro in via dell’Agnolo) disponendo la chiusura degli esercizi, rispettivamente per 15 e 17 giorni.

«A Firenze le regole per una movida sostenibile ci sono – ha ricordato il sindaco Dario Nardella – c’è spazio per il divertimento, per le attività culturali e per i diritti di chi vive in centro. Ma quando c’è chi non rispetta le regole siamo costretti a intervenire. Tolleranza zero nei confronti dei venditori abusivi di alcol, di chi non rispetta i diritti degli altri cittadini e contro ogni forma di degrado. È la prima di una serie di operazioni a tappeto che continueremo a fare, in centro e negli altri quartieri – ha dichiarato l’assessora Albanese – nella nostra città non c’è spazio per l’illegalità soprattutto quando incrocia e colpisce la salute dei giovani, come nel caso della vendita abusiva di alcol».

Gilda Giusti

Leggi anche:   Macron in campo per beneficenza annuncia investimenti importanti per lo sport