Nel biennio 2020-21 il 20% delle imprese in Toscana ha continuato a svolgere attività di ricerca e sviluppo

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPrint this pageEmail this to someone

(AGIPRESS) – L’osservatorio Market Watch PMI di Banca Ifis, presentato alla tappa dedicata alle imprese della toscana del roadshow “Innovation Days”, organizzato dal Sole 24 Ore e Confindustria, conferma l’importante ruolo manifatturiero della Toscana. La Regione concentra il 7% delle imprese italiane, il 15% delle aziende attive sono dedite alla manifattura. Tutti i settori, purtroppo, risentono della bassa natalità delle imprese, un trend in calo dal 2013. Ma guardando al futuro, gli imprenditori toscani si dimostrano fiduciosi circa la possibilità di far fronte agli impegni finanziari anche se meno ottimisti, rispetto ai colleghi delle altre regioni, quanto a prospettive di business. Nel biennio 2020-21, nonostante la pandemia, il 20% delle imprese in regione ha continuato a svolgere attività di ricerca e sviluppo, ben il 42% ha continuato a investire mentre arriva al 58% la quota di imprese che hanno utilizzato almeno una tecnologia 4.0. Sul fronte dell’innovazione digitale spicca l’Agricoltura che ben sperimenta l’open innovation con il progetto “Campi Connessi” e le serre hi-tech. (AGIPRESS)

Leggi anche:   28 produttori e 173 etichette, il Chianti a Londra con “Simply Italian Wine”