Vaccini: l’Aula respinge la commissione d’inchiesta. Sì invece alla commissione speciale voluta dalla Lega

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPrint this pageEmail this to someone

L’Aula del Consiglio regionale della Toscana, a maggioranza, ha respinto la proposta di delibera che chiedeva l’istituzione di una Commissione d’Inchiesta per verificare le misure messe in atto dalla Giunta e dal Sistema sanitario regionale, degli atti e dei criteri seguiti per contrastare la pandemia da Covid-19 e in particolare gli acquisti e forniture dei Dpi e l’organizzazione, gestione e verifica della campagna vaccinale. Hanno votato a favore i gruppi proponenti (Fratelli d’Italia, M5s e Forza Italia), contrario il Pd, astenuta la Lega, non ha partecipato al voto il gruppo di Italia Viva.

E’ stata invece istituita, per la durata di tre mesi e rinnovabile una sola volta, la Commissione Speciale per il sostegno, il monitoraggio e controllo della campagna vaccinale per la prevenzione delle infezioni da Sars-Cov-2. La proposta di delibera, presentata dalla capogruppo della Lega, Elisa Montemagni, è stata approvata dal Consiglio regionale con il voto contrario di Fratelli d’Italia. Nel corso del voto sono stati approvati anche alcuni emendamenti proposti dal M5s, da Italia Viva e dal Pd. «Con questa commissione intendiamo metterci in gioco, dare un accelerata al piano vaccinale e tenere sotto controllo l’operato della Giunta regionale», ha sottolineato Montemagni.

Alla commissione sono attribuite una serie di funzioni. La prima di esse è quella di attività di supporto e controllo circa le decisioni della Giunta in merito alla campagna vaccinale, per verificarne la coerenza tra le attività messe in atto sia col rispetto del Piano nazionale dei vaccini, sia col rispetto alla risoluzione 15/2020 a suo tempo proposta dalla commissione Sanità e votata dal Consiglio regionale. La seconda funzione individuata è quella di supporto trasversale e collaborazione istituzionale con le commissioni permanenti per formulare proposte e fornire documentazione di approfondimento alle stesse sulle tematiche e gli atti che vertono “su argomenti inerenti l’attuazione del piano vaccinale.

Gilda Giusti

Leggi anche:   Coronavirus in Toscana: 33 morti, oggi 9 aprile 2021 (età media 79 anni). E 1.309 nuovi contagi