Covid, Renzi: Agnese e il figlio positivi a casa. Matteo fa tampone e poi incontra Letta

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPrint this pageEmail this to someone

«Come molte famiglie italiane abbiamo un problema di quarantena, ha preso il Covid Emanuele, mio figlio di 18 anni, poi Agnese, che si era vaccinata, con Astra Zeneca. Ma si può prendere il Covid anche dopo il vaccino». Lo ha raccontato Matteo Renzi a L’aria che tira.

Io e mio figlio siamo andati in albergo -ha proseguito Renzi-. Ma non abbiamo avuto problemi. Quello che voglio dire è vaccinatevi! Il messaggio è, siate prudenti e vaccinatevi. Agnese ha preso il virus perchè il virus è entrato in casa. Sono contento della sua grinta, è pronta domani a fare lezione da casa, ma il messaggio è: vaccinatevi!

No, non sono vaccinato, ha detto Matteo Renzi a L’aria che tira, specificando poi che per incontrare Enrico Letta «ho fatto il tampone e, soprattutto, ho rispettato tutte le regole della quarantena».

RENZI – LETTA. Con Letta ci siamo rivisti dopo qualche anno, ci conosciamo da tanti anni, abbiamo avuto la nota vicenda del passaggio a palazzo Chigi. Abbiamo parlato dei figli, di quanto sono cresciuti, e poi abbiamo affrontato tutti gli altri temi”. Lo ha detto Matteo Renzi a proposito dell’incontro con il segretario del Pd a L’aria che tira. Non c’è nessun impedimento personale che impedisca di parlarsi, ciascuno si tiene la sua opinione, ha spiegato il leader di Iv.

Letta sta cercando di fare un lavoro secondo me molto serio nel Partito Democratico, io gli faccio sinceramente di cuore gli auguri di buon lavoro. Il suo disegno e’ complicato e difficile perche’ non e’ un’impresa semplice, lo sa chi ci e’ passato prima di lui. Dopodiche’ e’ chiaro che ci sono questioni diverse: la prima riguarda la questione del governo. Io penso che tutta Italia sia d’accordo sul fatto che bisogna fare i vaccini velocemente e che bisogna iniziare a pensare alle riaperture. In Europa siamo purtroppo pochino indietro e quindi e’ importante che tutti lavoriamo in questa direzione, perche’ se non si riapre e non bastano i decreti sostegni ristori. Lo ha detto Matteo Renzi, leader di Italia Viva, intervistato a L’Aria che tira, su La7. Io sono molto contento – ha aggiunto – perche’ il Pd ha cambiato posizione, il Pd era quello che diceva ‘O Conte o morte’ oggi, onore a Enrico Letta, il Pd e’ un grande sostenitore del governo Draghi e io penso che il governo Draghi sia un bene per l’Italia

Leggi anche:   Pasqua 2021 in zona rossa: le regole da ricordare. Sport, visite, seconde case