DL SOSTEGNO: da Presidente Commissione Bilancio l’invito al Governo di tener conto del lavoro svolto dalla Camera

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPrint this pageEmail this to someone

(AGIPRESS) – “Il nuovo Governo si appresta a varare un nuovo decreto per utilizzare lo scostamento di 32 miliardi che il Parlamento ha autorizzato. Il Governo lo definisce “di sostegno” ai lavoratori ed alle imprese colpite dalla pandemia. Spero che nell’assumere le sue decisioni saprà tener conto del lavoro, sostanzialmente condiviso da tutte le forze politiche, che la Camera ha svolto in occasione della legge di Bilancio.” E’ quanto dichiarato dal presidente della commissione Bilancio alla Camera Fabio Melilli. “In quell’occasione abbiamo riflettuto, insieme al precedente Governo, sulla necessità di un ulteriore aiuto per gli autonomi e le Partite iva ancor più significativo del miliardo previsto in legge di Bilancio; sulla opportunità di utilizzare il parametro annuale 2019/2020 per il calcolo dei ristori alle imprese, così da superare il raffronto aprile su aprile, costruito in una prima fase per velocizzare i pagamenti, ma che determinò alcune esclusioni certamente da colmare; della necessità di un ulteriore significativo sostegno al mondo degli eventi, della moda, del turismo soprattutto invernale ed al sistema fieristico.”

“Naturalmente – conclude Melilli – c’è bisogno di altro a partire dalla cassa integrazione, ai ristori per gli affitti commerciali ed al riferimento alle perdite reali di fatturato delle imprese ma credo sia saggio partire tenendo conto delle riflessioni condivise dal Parlamento. Rispetto al percorso parlamentare voglio sperare che l’ampiezza delle forze di maggioranza consentirà il ritorno alla normalità delle doppie letture. Possiamo e dobbiamo farlo.”

Leggi anche:   Toscana zona arancione dal 12 aprile ma Firenze e Prato restano rosse