Firenze: riaprono i musei, ma il centro è deserto

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPrint this pageEmail this to someone

Notizia di questi giorni, dopo che la Toscana è stata confermata zona gialla, già dal 18 gennaio hanno riaperto alcuni siti culturali e musei. In grande spolvero la riapertura degli Uffizi con la presenza, riportata in grande stile dai media, di Schmidt, Giani, Nardella, Azzolina. Ma l’apertura per il momento non ha provocato un aumento delle presenze nel centro cittadino e, presumiamo, neppure delle visite alle istituzioni culturali. Le istituzioni private debbono fare i conti con le entrate che mancano, ai fini delle possibili riaperture, mentre musei statali e comunali rispondono all’ordine di scuderia di Franceschini e del Comune di riaprire per dare un segnale positivo rispetto al disastro pandemia, a costo di perdite di esercizio.

Leggi anche:   Lamberto Giannini nuovo Capo della Polizia