Sostenibilità, costituiti in Toscana i tavoli per la promozione dell’economia circolare

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPrint this pageEmail this to someone

(AGIPRESS) – Costituiti in Toscana gli 11 Tavoli tecnici per la promozione dell’economia circolare. Lo stabilisce una delibera approvata nell’ultima seduta di giunta regionale e presentata dall’assessore all’ambiente Monia Monni. “La finalità – spiega – è ridurre la produzione complessiva di rifiuti, aumentare la quota di quelli avviati a riciclo e favorire la chiusura del ciclo produttivo”. I Tavoli tecnici riguarderanno i seguenti cicli produttivi: lapideo e marmo, tessile, pelletteria, cartario, conciario, chimica, siderurgia, ciclo integrato dei rifiuti urbani e RAEE, rifiuti da costruzione e demolizione, fanghi provenienti dalla depurazione delle acque reflue, orafo. “Ho voluto fortemente – aggiunge Monia Monni – che uno dei miei primi atti fosse la costituzione di questi tavoli, come primo passo concreto per l’attuazione delle buone pratiche di economia circolare, fondamentali e necessarie per la sostenibilità del nostro sistema produttivo. Vorrei anche ricordare che i princìpi dell’economia circolare sono presenti nello Statuto regionale, il quale prevede che la Regione abbia il compito di promuovere le condizioni per uno sviluppo sostenibile, per la soddisfazione dei bisogni della generazione presente e la salvaguardia della vita delle generazioni future. Sono orgogliosa – conclude – che questi princìpi siano diventati patrimonio della nostra Regione, grazie ad una legge di cui sono stata promotrice nella scorsa legislatura. In questa, nel mio nuovo ruolo di assessore, mi impegnerò per tradurli in atti concreti”.

Leggi anche:   Reingegnerizzazione e innovazione processi interni a Pubblica Amministrazione, Siena tra i primi Comuni ad attivare percorsi formativi