Firenze: spaccata in una vetrina di via Doni. Rubati cornetti e birre. Arrestato 33enne

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPrint this pageEmail this to someone

Spaccata con tombino ad un’attività commerciale e poi il furto. E l’arresto della Polizia di Stato. Ecco il fatto: ore 5.35 di questa mattina, rumore di vetri rotti in via Doni, arriva la segnalazione alla Polizia di Stato: un uomo sta scappando in direzione di via Ponte alle Mosse. In pochi minuti arrivano le Volanti della Questura di Firenze: alcuni agenti constatano che la porta di vetro di un esercizio commerciale è stata infranta e poco distante rinvengono, in un cassonetto dell’immondizia, un tombino asportato dalla vicina via Galliano che, grazie alle immagini di videosorveglianza, si rivelerà corrispondente a quello utilizzato per rompere la vetrata.

Il registratore di cassa del locale è aperto, mancano cibo, birre, una borsa termica usata per le consegne e qualche euro in contanti. Gli agenti si mettono in cerca dell’autore del reato e fermano un uomo in via Ponte alle Mosse che cammina con in mano una bottiglia di birra già aperta. Addosso all’uomo segni di escoriazioni e pezzi di vetro, oltre a circa 17 euro in contanti, mentre all’angolo tra via Doni e via Ponte alle Mosse viene trovata una borsa termica nascosta sotto un’auto, con dentro bottiglie di birra e una trentina di cornetti per la colazione. L’uomo, un 33enne di origine tunisina già noto alle Forze di Polizia, è stato arrestato per furto aggravato e accompagnato a Sollicciano a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. La refurtiva è stata riconsegnata al legittimo proprietario.

Gilda Giusti

Leggi anche:   Ristori quater: stop delle tasse fino al 30 aprile 2021, il progetto del governo