Firenze: 40 sacchi di rifiuti tessili nel furgone. Denuncia e sequestro

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPrint this pageEmail this to someone

E’ stato denunciato dai carabinieri forestali perchè trasportava più di 40 sacchi di rifiuti tessili caricati, a quanto pare, nella zona del Macrolotto di Prato. Il fatto è avvenuto in Via Nave di Brozzi (Firenze) ieri sera: i militari della Stazione Carabinieri Forestale
di Ceppeto-Sesto Fiorentino hanno notato un furgone di colore bianco che, alla vista della pattuglia, ha cambiato repentinamente la marcia, svoltando su una strada laterale.

I militari hanno fermato il mezzo, condotto da un uomo di origini nordafricane e intestato ad altra persona, che è risultato essere
pluripregiudicato per il reato di illecita gestione di rifiuti speciali. Ispezionato il mezzo, sono stati rinvenuti numerosi sacchi
neri, contenenti scarti tessili e di pelletteria, per un peso di più di trenta chilogrammi l’uno. Il conducente ha riferito di aver
caricato i rifiuti nella zona del Macrolotto di Prato, senza specificare il nominativo delle ditte e di avere ricevuto un compenso
di 150 euro complessivi per smaltire il carico. Da accertamenti presso la Banca dati dell’Albo gestori ambientali, il soggetto non era in possesso dell’Iscrizione all’Albo né il veicolo era autorizzato al trasporto di rifiuti speciali. I Carabinieri forestali hanno quindi sequestrato l’automezzo e i rifiuti, mentre il trasportatore è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Firenze per gestione illecita di rifiuti speciali non pericolosi.

Gilda Giusti

Leggi anche:   Calabria: nominato commissario sanità, è Guido Longo, ex prefetto di Vibo Valentia