Giunta Toscana: Giani tiene le deleghe a cultura, bilancio e sport. Anselmi braccio destro. Baccelli ai trasporti

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPrint this pageEmail this to someone

Ci sarà una sorta di sottosegretario alla presidenza, nella nuova giunta regionale presoieduta da Eugenio Giani. Si tratta di Gianni Anselmi, già sindaco di Piombino, che coadiuverà il governatore nel seguire la pianificazione strategica e i rapporti con le categorie economiche e il mondo del volontariato. Consigliere delegato sarà Iacopo Melio, che si occuperà dei diritti e di tutto ciò che significa attuazione dell’articolo 2 della Costituzione, ovvero il contrasto a ogni discriminazione. Giacomo Bugliani sarà il consigliere delegato per il bilancio e il personale. Per il resto, come già annunciato, sono otto gli assessori che compongono la nuova Giunta: sei del Pd, uno di Italia Viva e uno di Sinistra civica ecologista.

Il presidente Giani ha deciso di tenere le deleghe di cultura, sport, e bilancio. Stefania Saccardi, esponente di Italia Viva, è vicepresidente e assessore all’Agroalimentare, caccia, pesca. Assessore ai Trasporti, alle infrastrutture e alla mobilità è Stefano Baccelli (Pd). Simone Bezzini (Pd) è l’assessore alla Sanità. A Monia Monni (Pd) va la delega all’Ambiente, alla difesa del suolo, alla protezione civile, all’economia circolare. L’assessore all’Istruzione, all’università e alla ricerca scientifica è Alessandro Nardini (Pd). Stefano Ciuoffo (Pd) è l’assessore alla Semplificazione amministrativa e all’informatica. Leonardo Marras (Pd) è l’assessore all’Economia, al turismo, alle politiche del credito. Serena Spinelli (Sinistra civica ecologista) è l’assessore al Sociale e all’edilizia pubblica. Nel corso della presentazione della squadra del governo regionale, Giani ha ribadito di aver particolarmente apprezzato il gesto dei Cinque Stelle, che si sono astenuti dal votare la fiducia come segnale distensivo e di apertura.

Sandro Bennucci

Leggi anche:   Calabria, sanità: Strada smentisce palazzo Chigi, tandem con Gaudio non esiste