Amici della Musica: torna FFF – Fortissimissimo Firenze Festival, dedicato ai giovani talenti della classica

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPrint this pageEmail this to someone

Da lunedì 21 settembre parte la quarta edizione di «Fortissimissimo Firenze Festival» (FFF), progetto artistico curato da Andrea Lucchesini che raccoglie alcuni fra i giovani esecutori più interessanti della scena classica nazionale.

Dieci gli appuntamenti in programma fino al 6 ottobre, con musicisti giovani e giovanissimi che si presentano al pubblico fiorentino con la forza del loro talento, il bagaglio di una preparazione accurata e la carica del loro entusiasmo.

Otto dei concerti saranno ospitati, come nelle passate edizioni, dalla Sala del Buonumore “Pietro Grossi” del Conservatorio L. Cherubini di Firenze, che anche quest’anno partecipa attivamente al ciclo con la presenza del Quartetto Buonumore della classe di Alina Company. Due appuntamenti si terranno invece presso il Salone Brunelleschi dell’Istituto degli Innocenti.

La formula di Fortissimissimo coinvolge i liceali fiorentini, giovandosi della spinta dei loro appassionati insegnanti e dell’esperto coordinamento dello staff degli Amici guidato dalla musicologa Luisa Santacesaria. Gli studenti animano gli appuntamenti concertistici e l’organizzazione delle prove e partecipano attivamente con le loro interviste e i video postati sui social. A loro spetta anche il compito di esprimere attraverso un voto il loro gradimento, indicando il musicista che terrà il concerto inaugurale dell’anno successivo: nel 2019 gli studenti hanno scelto il pianista Gabriele Strata, che apre così l’edizione 2020.

Strata si esibirà il 21 settembre alle 21 presso la Sala del Buonumore “Pietro Grossi” del Conservatorio L. Cherubini di Firenze (Piazza delle Belle Arti, 2); in programma musiche di C. Debussy, A. Schnittke, A. Skrjabin, intervallate a versi di P. Verlaine e I. Brodskij.

I musicisti protagonisti degli appuntamenti successivi saranno Riccardo Cellacchi e Leone Keith Tuccinardi, Andrea Cellacchi e Francesco Granata, Clarissa Bevilacqua e Federico Gad Crema, Mauro Paolo Monopoli e Leonardo Colafelice, Elia Cecino, Quartetto Werther, Trio Chagall, Quartetto Buonumore, Milano Saxophone Quartet.

Si rinnova anche in questa edizione l’invito a prendere parte al Festival ad un giovane compositore. Quest’anno sarà Giulia Lorusso, di cui verranno eseguiti due lavori. Si è data agli interpreti massima libertà di scelta degli autori proposti nei loro programmi, con l’unica indicazione di non trascurare opere novecentesche o contemporanee.

L’ingresso ai concerti avrà il costo simbolico di 1,00€. I biglietti saranno disponibili a partire da un’ora prima dell’inizio dei concerti direttamente sul luogo dell’evento. Date le capienze limitate, si raccomanda la prenotazione online.

Il calendario completo del Festival e le informazioni su come prenotare sono disponibili sul sito degli Amici della Musica.

Leggi anche:   DIGITALE - Cresce di quasi il 360% la spesa della pubblicità online