Un innovativo concetto di micro-finanziamento per aiutare gli esercizi commerciali in crisi di liquidità

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPrint this pageEmail this to someone

AGIPRESS – Un giovane team di consulenti finanziari e sviluppatori ispirati dalla visione di Isabella Sorace, 31enne bergamasca, Transformation Manager con esperienza per importanti società di consulenza di direzione e strategica, durante il periodo di quarantena, ha sviluppato un innovativo concetto di finanziamento per le attività commerciali. Si chiama “LiUU – Lift Us Up” www.liuu.world, il primo portale per la crowdliquidity al mondo. “L’idea della crowdliquidity è semplice: è il processo collaborativo per il quale un gruppo di persone decide di supportare un’attività esistente che si trovi in una situazione di difficoltà temporanea. Il supporto avviene tramite l’offerta immediata di liquidità all’attività commerciale che a fronte del pagamento offre un prodotto o servizio di cui usufruire in un tempo futuro”, dichiara in una nota Isabella Sorace, ideatrice del concetto di crowliquidity e co-founder di LiUU. “In pratica abbiamo preso l’essenza del più noto crowdfunding, e cioè la comunità che finanzia un progetto innovativo, adattandolo al periodo che stiamo vivendo e alla drammatica crisi di liquidità che affligge in particolare alcuni settori, come il commercio al dettaglio, la ristorazione e gran parte del mondo hospitality, che faticano a ripartire a pieno ritmo e che hanno subito un drastico calo di vendite.”

Incrocio di Crowd e Liquidity, la crowdliquidity può rivelarsi uno strumento di microfinanziamento innovativo, semplice e immediato per rispondere alle difficoltà causate dal lockdown e ancora presenti durante la ripartenza. Il modello di business è quello dell’“acquisto solidale anticipato” che garantisce alle imprese una nuova linea di liquidità per coprire i costi di struttura e di stipendi, e contemporaneamente permette al consumatore finale di aiutarle ottenendo servizi e prodotti a prezzi di vantaggio, che potrà utilizzare a partire da una data futura. La piattaforma funge da strumento di raccolta e volano promozionale delle diverse campagne attive.
“Che sia una pizzeria, un bar, una gelateria o un albergo, tutti noi abbiamo una mappa personale di luoghi del cuore: i nostri posti speciali che ci accolgono magari per un caffè, una pizza e una serata tra amici, un viaggio indimenticabile. Sono questi i “luoghi” che avevamo in mente quando abbiamo sviluppato LiUU e la modalità di finanziamento in crowdliquidity: piccoli e grandi esercizi commerciali a cui vogliamo offrire un’opportunità ulteriore e uno sguardo più positivo sul medio e lungo periodo”, dichiara Gregory Brown, co-founder di LiUU, IT, sales and Marketing Manager con un’esperienza pluriennale in società di consulenza, multinazionali, PMI e start-up che rappresenta la forza motrice di LiUU lato IT .

Leggi anche:   Mercato immobiliare, network internazionale Coldwell Banker si espande in italia