Fase3, Firenze: rinviate tasse e tariffe comunali. Le nuove scadenze

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPrint this pageEmail this to someone

Tasse e tariffe rinviate, a Firenze, per via del coronavirus. Con l’approvazione da parte del Consiglio Comunale di Firenze della delibera dell’assessore al bilancio, Federico Gianassi, sono stati ratificati anche gli ultimi provvedimenti economico-finanziari adottati in via d’urgenza in seguito alla crisi causata dall’emergenza Covid-19. «Nel corso di questi mesi abbiamo cercato di stare vicino alle attività e alle famiglie colpite dalla crisi economica provocata dalla pandemia – ha spiegato Gianassi – applicando rinvii delle scadenze delle tasse e tariffe comunali per un valore complessivo pari a 63 milioni. Anche se il bilancio del Comune di Firenze è in grave difficoltà per le mancate entrate prodotte dalla crisi, abbiamo deciso di intervenire comunque per aiutare la ripresa economica in questa fase di ripartenza».

Tari (Tariffa sui rifiuti) – La scadenza della prima rata originariamente prevista per il 30/04/2020 è stata posticipata 30/06/2020 senza applicazione di sanzioni ed interessi. Il provvedimento riguarda tutti, utenti privati e attività. Per le attività economiche rimaste chiuse per decreto legge durante l’emergenza coronavirus e gli alberghi invece la scadenza della prima rata della Tari è fissata per il 2 dicembre 2020. Questo ulteriore rinvio a fine anno (la prima rata scadeva il 30 aprile ed era già stata posticipata al 30 giugno) servirà a dare ulteriore aiuto alle attività in difficoltà economica: nel frattempo il Comune provvederà a calcolare la riduzione della Tari per i giorni di chiusura delle attività e a mandare agli utenti non domestici il conguaglio.

Cosap (Canone occupazione suolo pubblico) – Per i passi carrabili, i taxi, i chioschi edicola, chioschi bar, spazi sosta degli alberghi, stand Mercato Coperto S.Lorenzo e S.Ambrogio, stand Mercato Annigoni ex Pulci, la scadenza del pagamento è stata rinviata
al 31/07/2020. Per gli ambulanti con posteggio assegnato la scadenza del pagamento è rinviata al 30/09/2020. La Cosap per tavolini e dehors ha la scadenza del pagamento al 31/11/2020 (il canone è stato azzerato dal 1 maggio al 31 ottobre e per il perido precedente il Comune ha previsto la riduzione per le attività sospese, in base al periodo di chiusura disposto con decreto).

Cimp (Canone Installazione Mezzi Pubblicitari) – La scadenza del pagamento del canone per i Cartelloni Pubblicitari è stata rinviata al 31/07/2020.

Ernesto Giusti

Leggi anche:   Carrarese: Totò di Natale il nuovo tecnico, al posto di Baldini