Giornalisti: è morto Claudio Ferretti, voce storica della Rai

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPrint this pageEmail this to someone

È morto ieri sera, 21 maggio, a Roma, all’età di 77 anni Claudio Ferretti, storico giornalista Rai. Lo rende noto l’Azienda di Viale Mazzini che ne ricorda la competenza, la passione e la grande professionalità che lo hanno distinto come grande esempio di giornalista del Servizio Pubblico. Figlio di Mario, commentatore delle leggendarie pedalate di Fausto Coppi (passata alla storia la sua radiocronaca di «un uomo solo al comando»), voce di Tutto il calcio minuto per minuto, è stato poi tra i conduttori del Tg3 di Sandro Curzi. Tra le sue altre rubriche e trasmissioni di successo, Anni Azzurri e Telesogni.

Poliedrico e curioso, Claudio Ferretti è stato anche autore, con Barbara Scaramucci, di un apprezzato libro sulla storia della Rai.
Tra i primi ad esprimere il loro cordoglio tramite i social sono il conduttore Andrea Vianelli e l’Usigrai. «No, Claudio Ferretti. Questo
no. Ho lavorato con lui, una grande voce della radio, un ideatore di Tv. Mi spiace tanto -scrive Vianelli su twitter- Addio Claudio».

«Claudio Ferretti e il racconto dello sport cambiò: non solo il gesto tecnico, non solo tattica e schemi ma anche e soprattutto spettacolo, cultura, storia, etica, impegno sociale», commenta sempre su twitter l’Usigrai.

Ernesto Giusti

Leggi anche:   Caporalato in Toscana: 11 arresti nell'edilizia. Operazione «cemento nero» a Prato, Firenze e Pistoia