Fase 2: Uffizi riaperti da Schmidt in persona il 3 giugno. Capienza ridotta e termoscanner

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPrint this pageEmail this to someone

L’annuncio atteso, anche dagli opratori turistici di Firenze e di tutta la Toscana, è arrivato: gli Uffizi riapriranno il 3 giugno prossimo con l’utilizzo del termoscanner all’ingresso ed un limite di compresenza ridotto della metà delle proprie capacità, cioe’ massimo 450 persone.

L’algoritmo elimina-code sarà riadattato per l’occasione per gestire meglio i flussi interni del museo, con altra misura di prevenzione al contagio da Coronavirus apportata, la disposizione di distributori di gel all’ingresso-uscita dai bagni, e nei punti strategici in galleria. Ad aprire il portone del museo degli Uffizi il prossimo 3 giugno sara’ il direttore, Eike Schmidt, che accoglierà personalmente i primi visitatori. Ovvio, figuriamoci se Schmidt vuol perdersi una simile occasione. Lui sul portone con le chiavi in mano e, alle spalle dei visitatori, sia purea a distanza di sicurezza, un plotone di telecamere.

Gilda Giusti

Leggi anche:   Indennità 600 euro: Inps ha completato procedure pagamento seconda rata, arriverà entro 25 maggio