Federbalneari: “Nostra volontà e mantenere stesse tariffe dello scorso anno”

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPrint this pageEmail this to someone

AGIPRESS – “Soddisfatti per le linee guida approvate dalla Conferenza Stato – Regioni in materia di attività turistiche, stabilimenti balneari e spiagge: un lavoro importante che, nonostante le difficoltà, è risuscito a dare certezze agli imprenditori” Così in una nota Federbalneari che aggiunge: “Le misure indicate dalla Conferenza accolgono le richieste fatte da Federbalneari e dalle altre associazioni e riducono le misure capestro previste dal documento redatto da Inail/Iss, al quale ci siamo opposti sin da subito perché non in linea con la realtà e con le esigenze degli utenti e degli imprenditori balneari. Questa sarà una stagione con molte incognite e che partirà con una perdita significativa stimata intorno al 50% rispetto allo scorso anno a causa delle limitazioni degli spazi, del tempo perso e delle risposte degli utenti ai nuovi assetti ma, grazie all’impegno di tutti gli imprenditori balneari, siamo pronti a far partire l’offerta turistica balneare. La nostra volontà è di mantenere le stesse tariffe dello scorso anno, nonostante gli elevati costi aggiuntivi che le strutture dovranno affrontare. Abbiamo messo in preventivo, infatti, che il 2020 sarà un anno a ‘servizio dello Stato e della comunità’ e siamo pronti a fare la nostra parte” – conclude la nota.

Leggi anche:   Industria, prezzi in diminuzione del 2,6% ad aprile e del 5,1% su base annua